martedì 13 febbraio 2007

continuiamo a parlarne



Di fumetti, logicamente!
E di quelli che vorreste veder pubblicati, autori intervistati ed altro ancora. Stiamo prendendo nota di tutti i nomi che ci suggerite, sono tanti, non tutti saranno raggiungibili, ma molti sì e molti sono già in previsione, come è successo per Crepax, richiesto e già esaudito nel prossimo numero. Rassicuratevi, prendiamo davvero nota di tutto. Inoltre ci è piaciuta un'osservazione intelligente e fondamentale: per la maggioranza che scrive al blog non è di quelli che scrivono alla rivista.
Alla rivista cartacea scrivono soprattutto giovani autori, aspiranti e sordienti, disegnatori ancora incerti... qui scrivono soprattutto lettori e critici. Ma chi vicita il blog e chi ci legge su carta? Coincidono questi due gruppi?
Ricordo le prime lezioni di insiemistica, alle medie, e vedo questi blob contenenti parole e numeri e i sottoinsiemi. Bello che non tutto coincida e che qualcosa sì, questi incontri di gruppi diversi che hanno qualcosa in comune.
Il fumetto è un'arte che ben si presta all'insiemistica, chi legge supereroi e chi manga, chi Dylan Dog e chi Gipi, e non è detto che non ci sia chi li legge tutti, il super-sottoinisieme!

Lo scopo del blog è un po' questo, scoprire le coincidenze, allargare i sottoinsiemi, oltre a diffondere la rivista, avvertendo chi non la trovasse più nella sua solita edicola, che c'è ancora, o rivelandone la presenza a un neofita.

Che al blog non scrivano gli autori in erba è normale, che invece sulla rivista scrivano poco quelli che hanno richieste forse è più strano, ma non è un caso che oggi riusciamo meglio a prendere nota dei vostri suggerimenti, evidentemente il mezzo è più idoneo a queste comunicazioni.

Presto vi daremo il sommario del numero 50, che sarà in edicola tra una settimana, o piuttosto 10 giorni...
Per oggi una sola rivelazione e un link: Lucas Varela è un autore argentino non molto conosciuto ancora da noi, ma che ha già pubblicato anche in Francia. Ne pubblicheremo una storia breve, ricominciando in una nuova formula di pubblicazione di brevi fumetti.
Per ora, chi volesse scoprirlo può visitare il suo sito
cablemodem.fibertel.com.ar/lucasvarela/
noi qui postiamo la sua apertura del sito e un'immagine, dal titolo catastrofe, ma che a noi della Coniglio Editore, ci fa sentire vicini...

A presto promettendovi domani la lista completa dei libri che avete (e che abbiamo) suggerito, da tenere in una libreria essenziale, e altre novità.
Continuate a suggerirci temi e autori, vi ascoltiamo.

7 commenti:

Rapisarda ha detto...

no, per favore: la lista essenziale non funziona...

i fumetti non sono il cinema usa e getta (ebbene si, anche Il Settimo Sigillo, per dire, è un usa-e-getta) e nemmeno dei dischi in vinile che vivono ogni tanto delle remastered special edition with bonus DVD

i fumetti sono altra cosa, si dilatano nel tempo, ma spariscono dalle librerie, non esitono simil oscar mondadori e cofanetti DVD in offerta speciale ad essi dedicati

lasciate che ognuno viva il suo passato delle letture sul treno che va all'università, o delle mattine domenicali, come un intimo percorso - anche - di costruzione della propria singolarissima peronalità

gianni ha detto...

sono un lettore cartaceo
un lettore bloggeriano
..e un disegnatore "a sprazzi".
Degli autori che mi piacerebbe trovare su "scuoladifumetto":

-Hewlett, l'autore di Tank girl
-Squaz e Blu,fumettisti underground
-Alejandro Jodorowsky
-Ralf Konig

(un saluto a Laura Scarpa, ci siamo visti 2 volte al comicon di napoli...sono Gianni.. mi disegnasti su un foglio Martina che disegna!)

Anonimo ha detto...

I LIBRI IMMANCABILI IN UNA LIBRERIA:


TUTTI GLI AUTORI CHE RIUSCITE A TROVARE!!!!!!!

OGNUNO HA QUALCOSA DI UNICO.

Salz ha detto...

Io leggo sia la rivista che il blog; sulla prima rispondo per inviare i miei disegni (quindi non rispondo quasi mai...), sul secondo rispondo per illudermi che il mio parere possa interessare a qualcuno. Le lettere cartacee le invio per esprimere qualche pensiero leggermente più profondo sul fumetto e sul fare fumetti, sul blog scrivo per inerzia, senza pensarci su due volte. SdF ha bisogno sia della rivista che del blog, perchè entrambi danno a noi lettori contenuti diversi tra loro, in modi diversi tra loro.

pierdomenico sirianni ha detto...

concordo col servizio su alejandro jodoroski, e magari già che ci siamo anche su moebius, che ho intravisto in splendida forma ad angouleme.

Albo ha detto...

io mi vanto di essere un lettore cartaceo, telematico, nonchè autore(si fa per dire) e pure pubblicato diverse volte su sdf... insomma rientro in tutte le categorie.Spero che le storie brevi siano più frequenti rispetto agli ultimi anni! e magari anche qualche lezioncina di photoshop :)

gianni ha detto...

..dimenticavo,un altro artista che sarebbe bello trovare su scuola di fumetto:
il prof bad trip