martedì 30 gennaio 2007

Rispostine



Questo è un post breve, diamo un paio di risposte....

sì pure Scozzari, che sta inviando via mail i suoi elaborati al computer abbastanza, giustamente, deliranti. Non potrà esserci perché sta seguendo un suo libro (tutto scritto) aspettate e saprete... ma insomma gli amici sono amici e così questi sono presenti!

Per quello che riguarda il tavolo del disegnatore, che molti avevano snobbato, lo riprenderemo di tanto in tanto, ma dateci i vostri voti su quanto vi piaccia, e poi arriva una nuova rubrica, anch'essa non sarà fissa, ma moooolto interessante!

Il 50 (di SdF) è alle porte e sarà ricco e curioso, ancora non vi diciamo come, ma speriamo vi piacerà!
Come ultima informazione vi consigliamo di cercare un po' di notizie sull'ultima Angoulême, pare si paventino cambiamenti anche radicali. Questa volta, e non lo dice solo Marco Lupoi, ma anche molti editori francesi, il decentramento dalla città e gli scarsi servizi, hanno ingrigito una grande manifestazione, che da qualche anno non è più mirabolante di grandi mostre... speriamo solo sia una malattia di passaggio e che la nostra Angoulême ne rinasca più forte!

Concludo regalandovi dei francobolli a fumetti (classici d'annata)

Questa volta mi firmo

Laura Scarpa

lunedì 29 gennaio 2007

50




50 il numero prossimo di Scuola di Fumetto, ma, coincidenza...
50
50 anni (quelli di Laura Scarpa direttrice della rivista) saranno una mostra/evento,
che si terrà sabato 3 febbraio
dalle ore 16 e 30 fino a tutta sera, presso la galleria
GIGA (gruppo italiano giovani artisti - Via del Governo Vecchio 43-43a Roma - Tel. 0687440940
- info@studiogiga.com)
Siete invitati a festeggiare e ad ammirare i 50 disegnatori, pittori, illustratori, che vi espongono...
Tutti legati da amicizia con la 50enne in questione.
Nella prossima mail elenco completo degli artisti esposti.
Sarà inoltre distribuito un libretto, sempre sul tema 50,
con testi di amici scrittori, sceneggiatori, poeti...

…ma poi finisce a tarallucci e vino!





In mostra

I fumettisti:

Matteo Alemanno
Giuseppe Barbati
Guillaume Bianco
Barbara Canepa
Lorena Canottiere
Adriano Carnevali
Alfredo Castelli
Pasquale Del Vecchio
Aldo Di Gennaro
Maurizio Di Vincenzo
Adriana Farina
Arianna Florean
Massimo Giacòn
Cinzia Ghigliano
Vittorio Giardino
Patrizia Mandanici
Pino Manunta
Corrado Mastantuono
Carlo Molinari
Grazia Nidasio
Tommaso Renieri
Lorenzo Sartori
Laura Scarpa
Filippo Scòzzari
Pierdomenico Sirianni
Marco Soldi
Sergio Staino
Leo Ortolani
Luca Vannini
Vanna Vinci
Fabio Visintin
Cinzia Zagato
Silvia Ziche


Gli illustratori:

Sebastiano Barcaroli
Valerio Bindi
Marcella Brancaforte
Emanuela Bussolati
Michela De Muro
Francesca Di Chiara
Mojmir Jezek
Roberto Luciani
Onze
Giulia Orecchia
Stefano Tognetti


I fotografi:

Vanessa Lo Presti
Barbara Di Muzio


E i pittori:

Sergio Bianchi (editore)
Giuliano Della Casa
Gianni Musy (attore)


E altri nomi da confermare

Inoltre con un piccolo libro dedicato al tema, parteciperanno all’evento in forma scritta:

Andrea Baricordi
Luigi Bernardi
Gian Campi
Davide Castellazzi
Francesco Coniglio
Roberto Dal Pra’
Michela De Muro
Alba Di Ferdinando
Massimo Galletti
Paolo Di Orazio
Alessio Lega
Andrea Leggeri
Giorgio Mascitelli
Paola Parazzoli
Riccardo Reim
Anna Segre
Alessio Trabacchini
Carlos Trillo
Antonio Veneziani



Diamo oltre a questo due annunci:

uno, triste, il saluto a Emanuele Luzzati, grandissimo illustratore, animatore e scenografo (sue le scene dello spettacolo di Paolo Poli in tourné ora). Da metà marzo una mostra dedicata alla fiaba nel museo Luzzati a lui dedicato a Genova: Museo Luzzati a Porta Siberia - Area Porto Antico, 16128 Genova - tel. +39 010 2530328 - info@museoluzzati.it


Ma abbiamo anche belle notizie…. Non vi elenchiamo tutti i premi di Angoulême, ma evidenziamo solo quello all’italiana Canicola, che ben si muove da due anni, presentando giovani autori in una ricerca coerente e non facile. E il Grand Prix a José Muñoz, che speriamo presto di intervistare sulle nostre pagine, dopo anni di letture appassionate e di amicizia. Certi che la sua presenza al prossimo festival si farà sentire, artisticamente e politicamente, e felici di vederlo in una grande mostra dei suoi lavori, da Alack Sinner a oggi, vi rimandiamo per ora all’intervista al Grand Prix 2006, presidente, non troppo convinto, di questo Festival: Lewis Trondheim, (http://www.france5.fr/bd/spip.php?page=bd-bandes-dessinees-videos&id_document=494). Il geniale creatore di Lapinot non ha avuto successo in Italia, ma noi continuiamo a sperarci…
Per finire rilanciamo la domanda: che autori o altro volete trovare su SdF? Voi proponete, noi ci lavoriamo!

venerdì 26 gennaio 2007

QUESTI NON LI TROVATE




Sì, sono rimasti fuori dalle pagine del nuovo Scuola di Fumetto, ma, potenza del blog, non ve li perdete, perché li postiamo qui, belli e colorati.

In ordine di apparizione:
Tavola inedita e colorata ancora solo a metà, del nuovo fumetto in preparazione per il mercato francese, disegni di Cacho Mandrafina (intervista nel numero), testi di Carlos Trillo e Roberto Dal Pra'.

Mostro fantastico di Luciano Bottaro, un grande recentemente scomparso. (articolo all'interno della rivista)

Cinzia Ghigliano, diversa e vicina a chi ne ha sempre letto i fumetti, oggi sempre più illustratice, e comunque narratrice per immagini, questa illustrazione per ragazzi è Mamma pancia. (articolo illustratori in questo numero)

il © è sempre degli autori!

Non perdete altre curiose novità che vi riveleremo domani. Il numero 49 è in edicola, ma già il 50 è alle porte!

venerdì 19 gennaio 2007

49!


Eccoci tra pochi giorni in edicola! Per la precisione, dovreste trovarci tra martedì e mercoledì, a seconda delle città...

sommario:

Cacho Mandrafina
Intervista e disegni inediti
del disegnatore di Spaghetti Bros e L'Iguana

Rat-Man animato
intervento sull'avvento televisivo
del più grande e piccolo super-eroe italiano

Lys
Sketch-book per un nuovo fumetto seriale per ragazze
in questi giorni in edicola

Claudio Nizzi
intervista allo sceneggiatore di Tex...
ma che ama anche il noir

Luciano Bottaro
ricordo e analisi del lavoro del grande autore scomparso
testi di Andrea Leggeri e intervento di Giampaolo Bombara
disegni poco noti ed inediti
a cura di Leggeri e ComixComunity

Cinzia Ghigliano
illustratrice dai molti volti
senza dimenticare la sua importante storia di fumettista

Inoltre:
Da leggere
recensioni non solo a fumetti.

Schede
lettering e Sergio Tofano

Irregular Press
G8 e molto altro

Scuola di Manga
Akira Torijama e Jiro Taniguchi

Da cliccare
Alan Moore

Da sapere
informazioni su mostre, corsi e concorsi.


Aspettiamo da voi richieste e suggerimenti per autori o argomenti che vorreste trovare sulle nostre pagine.
Per ora:
Bad Trip e Claudio Castellini...

Mentre cerchiamo di preparavi un numero 50 spettacolare, ricordiamo a chi è autore e lavora in autoproduzioni, di inviarci copie delle riviste e fanzine in redazione indirizzandole a Scuola di Fumetto, e all'attenzione di Dario Morgante, curatore di Irregular Press.

A presto con notizie e curiosità.

giovedì 18 gennaio 2007

nuova raccolta e altre storie



Ci scusiamo di un'assenza dal nostro blog troppo lunga... ma dopo le feste natalizie etc. i lavori si comprimono in modo esagerato... certi della vostra comprensione, vi aggiorniamo sull'uscita della seconda raccolta dei numeri 4, 5 e 6 di Scuola di Fumetto. La distribuzione della raccolta è solo nel Nord Italia, per motivi numerici... ma chi li desiderasse, potrà ricevere gli stessi 3 numeri, sfusi, allo stesso prezzo, richiedendoli a Roberta: info@coniglioeditore.it

vi presentiamo due estratti dal n.4 , un lay-out di Sky-Doll (disegno di Barbucci, autori Barbucci e Canepa@)
e un brano dall'intervista a Vittorio Giardino:

"Qual è la tua virtù principale?

Credo sia stata la tenacia. Non lasciarsi abbattere facilmente dalle sconfitte, saper incassare e reagire positivamente è importante, se si impara dalle sconfitte è meglio.


Quali parti ami di più del tuo lavoro?

Amo tutto del mio lavoro, dall'inizio fino all'ultima parte di quello che è la creazione della storia e il disegno, non amo il lavoro da agente. La parte più faticosa, ma più emozionante, è l'ideazione, prima del soggetto, quando nascono i personaggi. Faccio subito schizzi dei personaggi, mi aiuto col disegno a pensare per capire chi sono, prima della della stesura definitiva e della tavola uno.

Consigli a i giovani autori, come ci si presenta a un editore, all'estero o qui?

Se devo dare consigli seri a giovani autori per presentarsi a un editore, direi che
1) È bene avere una storia, magari breve, intera, che dia l'idea della propra capacità di raccontare (se di si propone come autore), qualcosa che si possa leggere. Altrimenti con storie incomplete ti dicono - lei la finisca, poi ne ripaliamo… - Si trovano magari buoni disegnatori, ma spesso le storie sono brutte e questo è grave. Una buona storia che sta in piedi e si legge è un'ottima presentazione, poi si può presentare il progetto nuovo…
2) Conoscere un po' le lingue è un'altra cosa importante, almeno qualcosa di inglese o francese, gli editori probabilmente non sanno l'italiano. Purtroppo i disegni vanno accompagnati da discorsi, anche se non spiegati.
3) Tutto ciò può non servire se si ha un agente. Sia che si tratti di un agente, per mestiere, o un editore italiano che si fa agente. Un agente può essere estremamente utile per le vendite all'estero: è lui che contatta l'editore, tratta i diritti, manda il materiale e fa risparmiare un sacco di tempo e fatica. Si trattiene una percentuale, ma, se è bravo, vi preserva anche da brutte sorprese con l'editore.
4) Essere al corrente del clima culturale che si respiradel paese in cui si vuole pubblicare. Se non proprio aver letto molti fumetti, conoscere i festival il tipo di editoria, almeno averne un'idea e anche di quello che pubblica l'editore.
5) Andare da un editore a cui ci si sente affini, che ci piace, le cui cose leggiamo o leggeremmo volentieri, per non presentare cose inadatte.
6) Aver pazienza, riprovare, al primo colpo si trova, di solito, solo la segretaria."

Torniamo all'attualità.
Segnaliamo un paio di manifestazioni extra-fumetto che del fumetto si occupano questa volta, fumetto comico e grandi autori:
il Future Film Festival 2007 fa un omaggio a Quino, proiettando anche suoi corti.
E in concomitanza a "Corso fiorito" avente come tema "i grandi fumetti", a San Remo, L'Assessorato al Turismo del Comune di Vallecrosia sfilerà con il carro di dedicato a Lupo Alberto e organizza dal 20 gennaio al 28 gennaio, una mostra sui personaggi di Silver, esponendo ben 95 tavole originali.

Per tornare a Scuola di Fumetto.

Il nuovo numero è in stampa... in copertina troverete l'immagine di Lys, di cui pubblichiamo lo sketch-book, giornale che si trova da ieri in edicola.

Riguardo al numero scorso, dedicato ai Samurai, troviamo su Afnews, notizia di un nuovo romanzo grafico su questo tema: in 365 pagine/cartoline, statuetta del protagonista, in una scatola di design, 365 giorni di combattimenti da Samurai, da leggere una vignetta alla volta, con l'aggiunta di cartoline fuori testo, adesivi e, a margine, una collezione di sette grafiche per skateboard, una presentazione, domani 19 gennaio, a Ginevra e una dimostrazione di Iaido. Samourais et quelque bols de riz, creato da Jean-Philippe Kalonji (disegnatore svizzero di origini africane) e Stéphane Pagani (tailandese di nascita con doppia nazionalità, svizzera e giapponese). sito www.nethoprod.com.

A domani con la cover di Scuola di fumetto e il sommario completo!

sabato 6 gennaio 2007

PEPITO's SONG

Nel clima festivo e col sapore d'infanzia che ha il giorno della befana, mentre stiamo chiudendo il numero 49 di Scuola di Fumetto, che conterrà anche un articolo di Andrea Leggeri su Luciano Bottaro con un ricco apparato iconografico, grazie all'apporto degli amici di Walhalla che stanno per pubblicare in volumi l'opera del grande autore scomparso, vi regaliamo la canzone di Pepito, dal suo sito francese:

http://www.pepitobdformat.net/pages/la_chanson_de_pepitopag.html


a presto con altre notizie e commenti!

giovedì 4 gennaio 2007

En attendent ANGOULÊME



Personale di Luca Enoch, venerdì 5 gennaio 2007 alle ore 18:00 presso Campo (via Belvedere 2B). La mostra (30 tavole originali di Gea, personaggio di cui postiamo una bella immagine ) sarà aperta fino al 20 gennaio, giorno in cui, alle 17:00, ci sarà un incontro con l'autore. Enoch è presente nel numero di SdF ancora in edicola, assieme a Maurizio Di Vincenzo, con il quale ci racconta la loro nuova serie per la Francia...

A proposito di Francia, ricordiamo che la grande mostra mercato di Angoulême si avvicina. Gli italiani che vi si recano in un pellegrinaggio lavorativo dai molti aspetti, sono ogni anno più numerosi. E pare che siano più numerosi sempre anche gli italiani che vi pubblicano, sebbene voci paventino l'arrivo di bravisismi ed economici (più di noi), artisti dell'Est europeo. Ma molti autori nostrani continuano per ora a pubblicare e alcuni con grande successo, Oltralpe.
Su Angoulême vi aggiorneremo man mano nei giorni della mostra, dal 25 al 28, e vi faremo sapere s e le voci di polemiche da parte degli editori verso l'oragnizzazione, con alcune rinunce e assenze, risulteranno fondate sino alla fine.
Vero è che quest'anno, mentre Lucca è rientrata festosamente e con successo tra le mura, dopo anni di tendopoli e palzzetti, la cittadina francese vede, a causa di lavori in corso, allontanarsi la manifestazione fuori dalle mura, nei pressi del CNBD, il grande museo del fumetto. Crisi? Il museo da anni è in una ristrutturazione poco promettente, la giunta sembra disinteressarsi, voci parlano di traslochi.
Nell'attesa della manifestazione e fiduciosi che la crisi sia dovuta a cause tecniche e che la Francia resti la Mecca europea del fumetto, cominciate a farvi un po' di cultura francese sabato 6 gennaio: come regalo della Befana troverete nella calzetta da RAI 3 alle 15:50 il lungometraggio del 2001, con Becassine, non prendetela per un'olandesina! È un famosissimo classico delle origini del fumetto francofono, una simpatica e ingenua servetta, nata da un'idea di Maurice Languereau, disegnata dal 1904 al 1941 da Joseph-Porphyre Pinchon. Da non perdere... intanto potete vederne un fotogramma con Bécassine sotto alla Tour Eiffel.

mercoledì 3 gennaio 2007

TEMA o NON TEMA?




















Ci sembra giusto rispondere a questa discussione sui numeri tematici. In generale i numeri tematici hanno una bella risposta, di pareri e di vendite. Questo per mettere un punto fermo. Certo non sarà sempre un giudizio della maggioranza a contare, ma certo ha un peso, parlando di lettori di una rivista.

Premesso questo, il nostro gusto dello speciale a tema è sempre stato molto moderato e alternato a numeri liberi. In generale abbiamo fatto speciali sulla Francia e temi vicini, in occasione della mostra di Angoulême, e poi ci fu lo speciale su Hugo Pratt.
Ci piace la varietà, e qualche volta la continua diversità di temi, che cerchiamo, per quanto possibile, di equilibrare, tra realistico e comico, autoriale e popolare, celebre e meno noto, rende monotono l'insieme del giornale, almeno ai nostri occhi di redattori.
Così ogni tanto si trova , per caso, per coincidenza, per voglia, un argomento che leghi buona parte degli articoli, mai tutti...

In questi ultimi numeri ci sono state più coincidenze, ma non ci sentiamo monotoni, sebbene alcuni di questi temi abbiano sviluppato certo più un genere a discapito di un altro.

Siamo molto felici di come sia riuscito ricco, anche grazie alla collaborazione degli autori, il numero dedicato a Dylan Dog, che però parlava a tutto tondo di disegnatori anche fuori da questa serie.
Siamo lieti del dovuto omaggio a Magnus.
Pirati e samurai non sono temi che abbiano costretto alla ripetizione, contendo questi argomenti tematici autori popolari e realistici, comici e sperimentali, celebri e giovani e con stili e diversi...
ringraziamo tutti i lettori che ci seguono, e promettiamo altri numeri tematici, a volte originali, a volte meno, ma speriamo tutti di qualità e con notizie non scontate, con autori intriganti...

Il prossimo numero comunque non ha nessun tema, come vi abbiamo già preannunciato si va da una nuova serie italaina per ragazze all'intervista a Nizzi (tra Nick Raider e Tex) e al grande disegnatore argentino Cacho Mandrafina, ben noto ai lettori dell'Eura. Inoltre presenteremo come illustratrice, una grande del fumetto d'autore italiano, che dal fumetto si è ormai un po' discostata, ma che continua a raccontare per immagini, Cinzia Ghigliano (di cui sopra postiamo un'immagine con la sua Solange). Inoltre un ricordo e un'analisi del lavoro di Luciano Bottaro (i suoi personaggi sono raccolti nell'illustrazione qui postata)... più vari di così!

Sperando di accontentarvi in tanti (tutti è impossibile)
vi auguriamo un gennaio vivace e pieno di novità interessanti e aspettiamo sempre commenti, consigli, critiche e anche materiali, perché no?

(il © delle immagini è degli autori ed aventi diritto)