venerdì 23 marzo 2007

CARTOOMICS!




Oggi, domani e dopodomani siamo a Cartoomics, al padiglione 10 del Fieramilano city di Milano, con «Scuola di Fumetto» e tutte le altre pubblicazioni Coniglio Editore. Il programma del 14° salone del fumetto, dei cartoons, del collezionismo e dei videogames, quest’anno quantomai vario e di qualità, lo trovate qui: http://www.rassegne.it/cartoomics/index.htm. Noi siamo in fiera allo stand G 56, vi aspettiamo!

Una delle mostre del festival è dedicata a Supergulp! La omaggiamo qui sopra con la copertina del 45 giri con la sigla del programma disegnata da Bonvi.

mercoledì 21 marzo 2007

50 NUMERI articolo per articolo!


Ricominceremo ad avere con voi un rapporto più stretto, sia in quanto ad argomenti e risposte ai vostri quesiti, sia come frequenza... abbiamo latitato un po', ma non siamo assenti, solo, come sempre e più di sempre, incasinatiiii!

Scusateci allora, abbiamo però una bella chicca per tutti i lettori fedeli e anche per lettori più distratti. Potete vedere e salvare sul vostro computer o stampare il pdf che qui linkiamo.
SdF Indice 1-50.

Avrete l'indice di autori e argomenti trattati in questi 50 numeri della rivista, con l'indicazione del numero in cui trovarli.
Pubblicarlo sul giornale ci sembrava fosse un po' rubare delle pagine, così invece praticamente tutti possono averne accesso. faremo semestralmente degli aggiornamenti... e speriamo siano tanti nel tempo!
Per ora tutto qui, oltre alla raccomandazione di andarvi a vedere la mostra di Magnus (sempre troppo tardi ricordato degnamente) a Bologna, presso la Pinacoteca (l'immagine che postiamo è un ritratto di Magnus, fatto da Davide Toffolo, per un suo libro di prossima uscita sul grande autore bolognese). La mostra era legata all'evento, molto interessante e ricco di autori, che si è svolto lo scorso week end e organizzato da Bilbolbul: il primo Festival del Fumetto a Bologna.
A presto con notizie e commenti vari...

mercoledì 14 marzo 2007

Lezione di copertina - 3



È la volta di Julia (che ha ormai superato il n.100).
In attesa di rispondere a un po' di vostre proposte e argomenti messi in discussione, molto interessanti, questa volta la lezione sul lavoro delle copertine è in diretta dall'illustratore, Marco Soldi, copertinista di Julia dal numero 1!

“Gli schizzi sono relativi alla copertina di Julia n.81 (La morte ti sorride).
Nella pagina 1 ci sono i quattro schizzi iniziali, fatti seguendo le indicazioni dello sceneggiatore, tra i quali ho scelto quello da proporre a Berardi,che l'ha approvato.
Nella 2 c'è la matita definitiva che ne ho tratto e che abbiamo spedito alla redazione Bonelli,che l'ha respinta ritenendola troppo impressionante come immagine di copertina (NB la storia narra di un serial killer che fotografa le sue vittime con un cerotto sulla bocca sul quale ha disegnato una bocca sorridente, da cui il titolo dell'albo).
Sono perciò ripartito daccapo, facendo altri schizzi (foglio 3) tra i quali abbiamo scelto il definitivo, qui la prova-colore (foglio 4). Abbiamo optato per un'immagine simbolica, nella quale si dovrebbe intuire, abbinando l’immagine al titolo, che l'ombra della morte sorride”. (Marco Soldi)

Un esempio interessante di lavorazione, dove un'immagine, in teoria meno violenta dell'altra, alla fine risulta più impressionante e "delicata" da mettere in una copertina per l'edicola. Aggiungiamo solo che le copertine di Julia sono colorate interamente a mano da Marco, con tempere, acrilici e colori ad acqua. I bozzetti (come quello che postiamo) è fatto ad acquerello o a Ecoline.

mercoledì 7 marzo 2007

settimana difficile


Segnaliamo uno stage di Vanna Vinci, annunciatoci solo ora:
Sabato 10 marzo ’07
Workshop:
Raccontare una storia a fumetti dall’inizio alla fine
Accademia Drosselmeier
Presso cooperativa Giannino Stoppani, via Nazario Sauro 21, Bologna
Corso a numero chiuso
per informazioni: 051 6154463

Aspettiamo a rivelarvi il nome del disegnatore di cui abbiamo una tavola giovanile.
Promettiamo invece che continuerà domani la serie Lezione di copertina.

Ma questa è stata una settimana triste.
Tre lutti nel mondo del fumetto e dell’animazione, li ricordiamo oggi, magari come stimolo a ritrovarli, cercando loro notizie sul web e le loro pubblicazioni su carta. Non sarà difficile, sono grandi nomi.

Lina Buffolente, "la Signora del fumetto". Era nata nel 1924 e aveva iniziato la sua carriera nel 1941. Negli anni del dopoguerra collabora con le Edizioni Audace di Tea Bonelli. Ha disegnato, tra le tante serie, Il Comandante Mark. È stata la prima donna disegnatrice di fumetti, in Italia.

Lo sceneggiatore Yvan Delporte Era nato nel 1928. Redattore capo del settimanale Spirou e ha scenggiato una quantità di serie tra cui i famosissimi Puffi e, per chi ha letto il Corriere dei Piccoli negli anni ’60, La Combriccola ("Les Schtroumpfs” e "La Ribambelle")

Osvaldo Cavandoli , l’autore de La Linea, era nato nel 1920. Cartoonist, fumettista, animatore, con la sua Linea (apparsa nel 1969 in Carosello) ha segnato un'epoca.

lunedì 5 marzo 2007

il 50 è in edicola!


Da oggi potete trovare il numero 50 di Scuola diFumetto nelle edicole. Gli abbonati lo riceveranno tra qualche giorno!

Per divertirvi e ripagarvi di alcuni giorni passati in silenzio sul nostro blog, una chicca-indovinello (la riposta arriverà tra un paio di giorni):
Di chi è, fra i disegnatori citati all'interno del nostro numero 50, questa tavola di fumetti?... disegno di un autore da giovane, poco riconoscibile pe i lavori di oggi, se non in qualche dettaglio.

Promettiamo di continuare la lezione di copertine anche con qualche inedito...
Buona lettura del 50!

domenica 4 marzo 2007

Lezione di copertina - 2







Questa volta, dal numero 20 di SdF, "rubiamo" i passaggi per fare la copertina di Tex, "Il diavolo della Sierra", disegnata da Claudio Villa.

I passaggi sono i seguenti:
4 bozzetti con diverse rappresentazioni de composizioni dell'idea base. Il tema della copertina viene qui, di norma, suggerito al disegnatore sulla base della storia, degli elementi e personaggi principali e del titolo. Inoltre occorre fare attenzione che la copertina si diversifichi da quelle che l'hanno preceduta in tempi prossimi e anche che non abbia troppa somiglianza con la copertina di una ristampa o di un'altra serie bonelliana in edicola contemporaneamente.
I 4 lay-out sono inviati all'editore che sceglie quello ritenuto più adatto per attinenza alla storia e per impatto, oltre che per rispetto della linea generale.


Si passa quindi al disegno definitivo che riproduce una delle 4 proposte, magari con piccole variazioni e aggiustamenti. In questo caso il disegno definitivo (qui già a china), è perfettamente fedele al bozzetto n.3.

Seguono le indicazioni di colore, date su fotocopia con gli acquerelli. In questo caso la variante è avvenuta dopo. Il cielo è passato dal tramonto alla sera, proprio per uno dei motivi suddetti: in edicola c'era in quel momento una ristampa di Tex affine e con un cielo al tramonto. L'impatto grafico poteva far confondere le due copertine, al colpo d'occhio.

Ecco il risultato in stampa, colorato al computer e impaginato.