domenica 31 gennaio 2010

olàlà! C'est la FRANCE!






Eccoci di ritorno da Angouleme... il festival si è concluso nel pomeriggio e finalmente abbiamo anche il nome del Gran Prix:
Baru, autore che intervistammo un paio di anni fa durante il COMICON. Dunque domani troverete on-line la sua intervista.
Per ora ci accontentiamo di rilanciarvi sul blog di ANIMAls, per leggere e vedere qualche foto.
Qui anche ne postiamo qualcuna per togliervi le prime curiosità. Poi parleremo di autori e mostre, di musei e di editori...
Anche se al risparmio, a causa di tagli regionali, il Festival è stato sempre denso novità e di gente. Soprattutto addetti ai lavori, ma anche il grande pubblico, che si ferma a leggere e a visitare le mostre, a tutte le età (nella foto un ragazzino con i cappello di Spirou, guarda i disegni di Fabio Viscogliosi), forse un po' meno afflusso di publico venerdì, ma sempre tanta gente in fila per entrare fin dalle prime ore, e pronti a code per ottenere le dédicaces dagli autori.

il resto nei prossimi giorni, mostre musei, premi e novità.

mercoledì 27 gennaio 2010

A-A-A-ANGOULEME!


La bédé anche quest'anno esplode nella cittadina che ne è la capitale europea.
E noi conigli ci saremo!
Laura Scarpa e Alessio Trabacchini sono gli inviati speciali (assieme a Cinzia Zagato alla macchinetta fotografica), che vi racconteranno sul prossimo numero di SdF le novità, i casi, i personaggi e i fumetti di questa edizione.
Angouleme.
Spettacoli con Bilal e Blutch (in mostra quest'anno perché gran Prix nel 2009), poi Fabio Viscogliosi, il Disegno Umoristico, il Disegno russo, One Piece e vari personaggi dell'area franco-belga e Cento per Cento (immagine qui sopra)... una mostra di cui avrete chicche sul prossimo numero (e su ANIMAls di marzo). Le mostre sono davvero troppe per elencarvele qui... ma vi terremo aggiornati, aggiornando il nostro capo-redattore e coordinatore Andrea leggeri (che resta in Italia... tiene famiglia!).

A presto o come dicono in Francia
A + (a più tardi, insomma)!

martedì 19 gennaio 2010

Tintin e il caso Bob Garcia



Nel numero di Scuola di Fumetto ora in edicola la rubrica Diritto d'autore ospita un importante intervento di Gianfranco Goria sullo scottante caso Bob Garcia. Il noto saggista, già autore di numerosi testi su Tintin, è letteralmente perseguitato a livello giudiziario da Moulinsart, la casa editrice francese che detiene i diritti dell'opera di Hergé, colpevole a loro dire di aver utilizzato immagini coperte da copyright a corredo di un suo saggio. Affermando ciò la casa editrice, nella persona di Nick Rodwell, ignora il sacrosanto diritto di citazione garantito dalla legge. Rilanciamo da afNews l'approfondimento pubblicato sul sito specializzato Tintinology, nel quale si ipotizza per l'editore francese il ben più grave reato di violazione dei diritti civili, e vi invitiamo a dire la vostra su questa allucinante vicenda.

sabato 16 gennaio 2010

Et voilà, il n.72!!!


In arrivo in questi giorni in edicola e fumetteria, il nuovo sfavillante numero di Scuola di Fumetto!!! Con questa uscita, la settantaduesima, non esageriamo nell'affermare di aver prodotto uno dei numeri più interessanti da un po' di tempo a questa parte. Per darvene un assaggio basta citare i nomi degli autori presenti (in varie forme) sulle pagine della nostra rivista questo mese:
  • Alessandro Barbucci, cui è dedicato uno sketchbook/anteprima sul suo nuovo progetto targato Planeta DeAgostini, ovvero il delizioso Chosp!
  • Leo Ortolani, che in un'intervista ci racconta le gioie e i dolori del mestiere di fumettista.
  • Franco Saudelli, che ci apre le porte del suo studio e mostra il suo tavolo di lavoro tra fumetti e... soldatini!
  • Tuono Pettinato e il suo umorismo Apocalyptico!!!
  • Max Bunker, in un'intervista poco tradizionale ma dai toni molto... alanfordiani!
  • Antonio Rubino, con una selezione di storie d'epoca tratte dal libro che gli ha appena dedicato Black Velvet!
  • e poi ancora un'intervista a Venditti e Weldele, gli autori di The Surrogates, fumetto da cui è tratto il film Il mondo dei replicanti.
  • un'approfondimento su Akihabara, il quartiere otaku di Tokyo!

Oltre a tutto questo le consuete rubriche (con una puntata d'eccezione di Diritto d'autore firmata Gianfranco Goria sul caso Moulinsart), le strip dal web, l'esordiente, la posta ecc...

Vi aspettiamo in edicola e in fumetteria!!!

martedì 12 gennaio 2010

Shaolin Cartoonists



Fabio Lai e Claudia Checcaglini, disegnatore lui e colorista lei, lavorano da tempo con successo per il mercato francese, collaborando con editori prestigiosi come Delcourt, Les Humanoides Associés, Soleil e altri. Conoscono quindi meglio di tanti le opportunità (ma anche le difficoltà) che un mercato straordinario come quello francese, nonostante la crisi, continua ad offrire a coloro che vogliono fare del fumetto la propria professione. Hanno quindi dato vita ad un blog che "si propone di parlare di fumetto rivolgendosi soprattutto a chi aspira a farne parte, ma anche a chi già ha fatto della nona arte il proprio mestiere". Nasce con tali propositi Shaolin Cartoonists, uno spazio che, ne siamo certi, diverrà un interessante punto di riferimento per gli aspiranti fumettisti ma anche per tutti gli addetti ai lavori ed appassionati. Il primo aggiornamento del blog quindi "è dedicato a tutti i fumettisti italiani che vogliono tentare la via del mercato francese" ed offre "la prima parte di un'intervista ad alcuni editor e direttori editoriali di importanti case editrici francesi". Mettetelo tra i preferiti!!!

venerdì 8 gennaio 2010

CONCORSO FLASH!


Flash perché è Flashfumetto e flash perché è da fare rapidamente, scade il 1 febbraio!
L'anno scorso abbiamo visto esposto al festival BilBolBul, il concorso infatti è gestito da Flashfumetto e dal gruppo Hamelin.
Dunque se volete vincere o solo concorrere ed essere esposti alla mostra bolognese di quest'anno (dal 4 al 7 marzo), spicciatevi!
Inatnto vi rallegriamo con il manifesto della mostra del nostro mostro e amato Paolo Bacilieri!

DOVE VANNO I FUMETTI?


Dal blog Luca Boschi si è subito diffusa in rete una serie di immagini (provenienti dalla Francia) e una notizia orribile. L'anno scorso è morto a 76 Claude Moliterni, era in piena attività, scriveva e organizzava mostre, l'avevamo intervistato per Scuola di Fumetto, alcuni mesi prima.
Ora molti suoi averi cartacei sono stati gettati per strada. Giornali, riviste e altro. Certo era solo quello che rimaneva dalla selezione di tutte le sue collezioni, libri, riviste e originali. Ma comunque materiale prezioso o riciclabile.
Al di là dello sdegno per il modo in cui tutto è stato gettato senza pudore (e molti per fortuna hanno raccolto e riciclato parte di questo materiale), questione umana fuori dal fumetto e dalla persona, le questioni si sono aperte, a monito:
Dove vanno le collezioni, dopo la morte del collezionista?
Come fare a preservare alcuni beni preziosi?
Ma come possiamo non essere anche noi stessi cacciati di casa da libri e carte?
Possiamo pensare a qualcosa da fare ora? Associarsi, trovare spazi, enti, biblioteche?
A voi e noi tutti la parola.
E un secondo addio a Claude Moliterni.
Per finire, dal blog di Boschi, cito un commento del regista Giancarlo Soldi:
"pensavamo di essere immortali e i nostri fumetti con noi. Certo fa male al cuore vedere quei fogli lordati, bagnati e abbandonati, ma io rifarei tutto, ri- collezionerei tutto da capo perchè in fondo è stato un bel modo per conoscere un sacco di amici di carta e soprattutto in carne ed ossa!!!"
Alla prossima battaglia lo rifaccio!

giovedì 7 gennaio 2010

Buon 2010 a fumetti!!!


Emiliano Mammucari, disegnatore cui abbiamo dedicato l'ultimo sketchbook del 2009, ci omaggia di questo delizioso augurio a fumetti per l'anno appena iniziato. Il giovane protagonista di Caravan Davide Donati, che porta sulle spalle la sorellina Ellen, segue con sguardo ottimista una stella cometa che pare traghettarci direttamente verso il 2010. Un anno dal quale ci si attende molto, innanzitutto che sia migliore di quello appena concluso. Provando a lasciare da parte pensieri oscuri sul difficile momento che viviamo, in Italia ma anche nel resto del Mondo, per la crisi economica, per le limitazioni delle libertà individuali, per i diritti negati, per il riemergere di ideologie violente e razziste che pensavamo aver per sempre lasciato alle spalle, ecco provando a non pensare a tutto questo, cosa vi aspettate dal 2010 a fumetti? E cosa dal 2010 di Scuola di Fumetto?
Con quali letture avete iniziato quest'anno? E cosa sperate di leggere o ri-leggere?
Noi da parte nostra speriamo di offrirvi sempre il meglio, stiamo lavorando per questo, e la prima prova di ciò l'avrete con il numero 72 in edicola a giorni, un numero denso e ricco come pochi altri nel recente passato.
Ancora auguri e buone letture!!!