mercoledì 28 novembre 2012

SdF 85 Extra: Lucio Filippucci

Il particolarissimo Martin Mystère a olio qui sopra, apre questo spazio dedicato ai contenuti extra dello sketchbook di Scuola di Fumetto n°85 (ora in edicola e fumetteria) dedicato all'arte di Lucio Filippucci, firma storica del Detective dell'Impossibile. Uno sketchbook particolarmente denso che accompagna l'esposizione lucchese del MUF incentrata sulla storia “Mysteri Diabolikamente lucchesi” di cui vi abbiamo parlato QUI e alla quale si riferiscono le tavole che vedete qui sotto nella loro inedita versione a matita.
Di seguito riportiamo le indicazioni di Filippucci riguardo i suoi materiali preferiti, mentre a concludere l'illustrazione realizzata per il manifesto dell'evento "Montagna in Giallo" di Castiglione dei Pepoli, e quella per la sessione di dediche all'ultima Lucca Comics.
Le tavole in B/N le disegno su Fabriano 4 con matite in mine 0.5 per le cose minute, e normali da farci la punta per schizzi e scene complesse. Gomma Steadtler che taglio a metà in diagonale così da ricavarne due con la punta. Uso prevalentemente pennarelli Pentel Stylo (a cui faccio la punta con carta smeriglio tipo 1000), Pentel a punta di pennello (quella ricaricabile) e vari brush pen giapponesi. Per particolari veramente piccoli tipo gli occhi di Tex, uso pennarelli a punta fissa dello 00,5 o 01 della Drowing Pen o similari. Inchiostro a china quando devo poi colorare l'originale con ecoline o acquarello.
Per il colore uso Fabriano 5 a gramatura 300 per l'ecoline tecnica, che pratico e amo molto. Altra tecnica che amo molto e uso quando posso è l'olio. Ad olio sono eseguiti per esempio il ritratto '800 di M.M., la cover per il libro di mia moglie e questa ultima Lucrezia tra le nuvole, oltre qualche schizzo di M.M. Quando le esigenze di consegna sono troppo brevi (cioè quasi sempre) uso per l'olio carta da acquelello a grossa grammatura per far assorbire velocemente l'olio e poter spedire senza che il disegno rimanga appiccicato sulla carta da pacco. mi piace moltissimo per l'immediatezza usre i pennarelli tombo a punta di pennello.

venerdì 23 novembre 2012

De Luca a Mestre Comics

Giunta alla sua quarta edizione, Mestre Comics è una realtà in crescita nel vastissimo panorama delle fiere fumettistiche italiane. Una lunga serie di eventi, mostre, incontri e proiezioni (già in corso) che culmineranno nella Mostra Mercato del 1 e 2 dicembre prossimi negli spazi del Laguna Palace, mentre già domani 24 novembre verrà inaugurata una mostra personale dedicata al grande Gianni De Luca. Presso le sale espositive della Torre Civica di Mestre, in piazza Ferretto, potranno essere ammirate alcune magnifiche tavole di Gian Burrasca, La Freccia Nera, Il Commissario Spada e, ovviamente, del celebre ciclo shakespeariano. La mostra, curata da Stelio Fenzo, amico di De Luca e noto fumettista, sarà visitabile fino al 2 dicembre prossimo.
Altre info su www.mestrecomics.com

lunedì 19 novembre 2012

Aiutiamo Renzo Calegari

Negli ultimi giorni sta circolando in rete la notizia che la Regione Liguria si sta impegnando per far ottenere il vitalizio previsto dalla Legge Bacchelli a sostegno di Renzo Calegari, una dei maestri del fumetto italiano, tra le firme dell'indimenticabile Storia del West ma anche di altre epopee storiche, western e avventurose per pubblicazioni come Il Giornalino, Orient Express, Skorpio e innumerevoli serie bonelliane classiche. Già sostenuto da parecchie personalità del mondo del fumetto e delle cultura in generale, l'appello è stato diffuso tra gli altri da Vincenzo Mollica e Roberto Speciale, alla cui mail roberto.speciale@centroineuropa.it si rimanda per sottoscrivere e sotenere questa battaglia, e rimbalzato attraverso tutti i principali blog e siti fumettistici e su vari social network. Non potevamo non sostenerlo anche noi, che proprio la scorsa estate abbiamo ospitato Calegari su Scuola di Fumetto n°83 con una intervista in cui l'autore ligure ci parlava dei suoi due amori principali, i fumetti e la politica, cui si è dedicato con uguale impegno e passione.
Come afferma Marcello Toninelli nel suo blog, è giunto il momento di ripagare le straordinarie emozioni che Calegari ha regalato a varie generazioni di lettori, dando la massima diffusione a questa iniziativa affinchè si possa ottenere per lui il sostegno economico di cui necessita per vivere in serenità.