giovedì 30 gennaio 2014

Angoulême si comincia!

E noi guardiamo indietro, al n. 87 di «Scuola di Fumetto» per capire qualcosa di più di un Festival grande ma che dà segnali di crisi.  Lo facciamo con l'articolo pubblicato un anno fa e scritto da Matteo Stefanelli (direttore oggi di «Fumettologica», quotidiano di fumetto online).
Avrete però aggiornamenti continui sulla mostra di quest'anno dai nostri amici-inviati, posteremo foto e notizie sul blog di ComicOut e sulle nostre pagine Facebook e su Twitter (comicout e laura scarpa).

Intanto fermiamoci a riflettere.






Concludeva Stefanelli: «Naturalmente di tutto ciò continueremo a discutere e vedremo quali cambiamenti porterà con sé l’edizione 2014. Sta di fatto che un’altra edizione ricchissima è alle spalle, ma il clima sembra cambiato per sempre. Ed è difficile ritenere di non avere assistito a un’annata spartiacque».

Dunque vedremo in quali acque si troveranno a navigare addetti ai lavori, autori e appassionati questa stagione. Seguiteci, e assieme seguiamo le varie voci dei vari osservatori.

1 commento:

laura scarpa ha detto...

http://www.franceinter.fr/depeche-cavanna-mort-dun-rital Oggi manca Cavanna, perché Angouleme sia del tutto lieta. Ecco un pezzo sull'autore di origine italiana (come Baru), un "rital".