martedì 19 maggio 2015

Ancora «Charlie»? Luz lascia

Ancora Charlie, e non solo per non dimenticare.

 Il disegnatore Luz, annuncia l'abbandono della testata che il 7 gennaio è stata colpita da un sanguinoso attacco terrorista.
Luz ha annunciato che lascia «Charlie Hebdo» perché non sente più ispirazione dall'attualità. Ha collaborato con energia e entusiasmo a lavorare alla sua continuazione, sin dal numero verde «Ma – dice – siamo ora in pochi, devo produrre di più in un momento in cui invece ho perso la capacità e l'interesse per l'attualità. E poi mi sembra sempre di disegnare e scrivere pensando a loro, a che avrebbero detto e che non ci sono più attorno a quel tavolo».



La satira si fa se ispirati e convinti. Luz non lo è più. Ha scritto e disegnato un libro-diario di questi mesi. Jeannette Bougrab, che era fidanzata con Charb, lo attacca "Io continuo a parlare del Profeta!".
Ma la libertà di parola e di pensiero è libertà per tutti.
La morte non lascia indenni neanche i vivi.

L'intervista a Luz è   QUI

Nessun commento: